• Fantasmi

Più pensava, più si sentiva perplesso, più cercava di non pensare, più pensava. Possa tu essere felice nell’esistenza che ti sei scelto. Il buio costa poco, e per questo gli piaceva. 

La città si appresta a festeggiare il Natale con canti, giochi e tavole imbandite, ma dentro il cuore del signor Scrooge, acido e un po’ taccagno, regna il gelo dell’avarizia e della solitudine. Lui odia il Natale, i doni, le tavole imbandite e la magia della festa, desidera solo restare solo e non vedere anima viva. E infatti, nel cuore della notte, giungeranno a fargli compagnia tre visitatori notturni, il fantasma dei Natali passati, quello dei Natali presenti e quello dei Natali futuri. I tre bizzarri personaggi cercheranno di far riflettere il signor Scrooge scavando nel suo gelido cuore alla ricerca di un pizzico di bontà.

Uno spettacolo che unisce la pantomima al teatro di parola, una favola senza tempo per ricordare a tutti che in fondo non è mai troppo tardi per decidere di essere migliori.

Liberamente tratto da Canto di Natale di Charles Dickens

  • Con Gianpiera Giorgi, Gabriele Penner e Stefano Ulivieri
  • Regia Gabriele Penner
  • Scene e costumi di Gianpiera Giorgi
  • Ombre a cura di Stefano Ulivieri
  • Durata: 1 h circa

©dacquadolce - C.F. 95117250134 - P.I. 03544190139
privacy - cookies - site by Progetti Astratti