• Tazzina caffè

Un percorso che inizia sulla nostra tavola e a partire dal caffè della mattina racconta gli intrecci tra il cibo e le mafie. Uno spunto per prendere consapevolezza di quanto possa essere quotidiano il rapporto tra “cosa nostra” e casa nostra. Se da una parte la Mafia è diventata un odioso marchio del Made in Italy, possiamo scoprire che dall’altra c’è anche chi con fatica dice NO.

Con un intervento didattico a cura dell’Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta.

Per i ragazzi delle classi III della scuola secondaria di primo grado e degli istituti superiori e per adulti.

©dacquadolce - C.F. 95117250134 - P.I. 03544190139
privacy - cookies - site by Progetti Astratti