• Sins Cina

“E’ più facile spezzare un ateo che un pregiudizio” (A. Einstein)

Lezione spettacolo per la classe prima, seconda e terza della scuola secondaria di primo grado.

Sebastiani e Revolti, due compagni di classe, si ritrovano alle prese con la preparazione della tesina per gli esami di terza. Tra le tematiche proposte dall’insegnante, quella che attira maggiormente Sebastiani, studentessa secchiona e diligente, è la nascita della Repubblica Popolare Cinese di cui ricorre il settantesimo anniversario. Revolti invece, che a differenza della compagna proprio non è interessato allo studio, non sa nemmeno dove sia la Cina ma non perde occasione per parlare a vanvera tra stereotipi e frasi fatte.

Per fortuna i due studenti hanno installato sul cellulare una app: “La nuova via della seta” grazie alla quale potranno entrare in contatto con alcuni tra i personaggi che hanno fatto la storia del millenario impero cinese favorendone i contatti tra oriente e occidente. Tra questi Marco Polo e Martino Martini autore, nei seicento, del Novus Atlas Sinensis, un atlante della Cina che sarà riferimento per i viaggiatori europei per più di due secoli. Ad essi si aggiunge Hua Mulan che potrà, in qualità di donna guerriera, spezzare parecchi pregiudizi e aiutare i due compagni nella preparazione degli esami.

Spettacolo realizzato con il contributo straordinario della Provincia Autonoma di Trento, Servizio Attività Culturali, con il patrocinio del Comune di Trento e del Centro Studi Martino Martini di Trento.

  • Con Romina Alfieri e Gabriele Penner

©dacquadolce - C.F. 95117250134 - P.I. 03544190139
privacy - cookies - site by Progetti Astratti